Vacanze e Info su ORMEA

Ormea è situato 763 metri sopra il livello del mare, nell’alta valle del Tanaro, tra il Pizzo d’Ormea e il monte Armetta. È un centro turistico in provincia di Cuneo sia invernale che estivo.

Di inverno il Centro Fondo Cantarana Ormea offre la possibilità di scegliere fra piste che presentano diversi gradi di difficoltà. Il Centro offre oltre 17 Km di piste battute e dallo scorso anno, inoltre, è stato possibile tracciare un anello di circa 2 Km, grazie ad un impianto di innevamento artificiale. Nel comune di Briga a 1329 m di altitudine, in località Upega, si trovano due piste da fondo.

L’anello principale ha uno sviluppo di 5 Km ed attraversa uno spettacolare bosco di conifere, il secondo anello si snoda lungo il torrente Negrone ed ha una lunghezza di 1,5 Km. La città è circondata da un territorio montuoso ricco di boschi e corsi di acqua che consente specialmente in estate bellissime passeggiate ed interessanti escursioni, anche in mountain bike, alla scoperta dei borghi montani disseminati in un ambiente naturale suggestivo ed incontaminato.

Una di queste porta al rifugio Mongioie, situato ai piedi del monte omonimo. Qua si organizzano corsi di parapendio, arrampicata sportiva, alpinismo e, in primavera, soggiorni per le scuole con attività seguite dalla guida alpina. Gli amanti della pesca apprezzeranno particolarmente le acque purissime del fiume Tanaro. Il paese di Ormea ha mantenuto il suo impianto medioevale e le sue case antiche.

Da visitare la parrocchiale di S.Martino risalente al XII secolo. Il campanile romanico era in origine una delle antiche torri porta di accesso alla città. All’interno, nella zona absidale, si trovano affreschi tardo trecenteschi tra i più antichi del Monregalese ed una pala d’altare seicentesca del Moncalvo. All'interno della cinta muraria che racchiudeva Ormea in epoca medioevale, il Museo della Cultura locale raccoglie e conserva gli oggetti della vita quotidiana di un tempo e degli antichi mestieri della gente di queste montagne, catalogati con il loro nome in dialetto ormeese e presentati nel loro ambiente tipico.

Anche la cucina di Ormea è molto tipica: tra i piatti tipici è nota la "polenta saracena", dove un delicato sugo di latte, porri e funghi accompagna l'impasto di farina di grano saraceno e patate; le stesse patate, miste alle erbette, costituiscono il ripieno dei ravioli locali e dei "tultei", grossi ravioloni che si friggono o si fanno abbrustolire sulla stufa.